Autorizzazione Paesaggistica: il Parere della Soprintendenza è Vincolante

“Tale parere è attualmente vincolante poiché la norma così dispone fino a che non sia intervenuto l’adeguamento al Piano Paesaggistico degli strumenti urbanistici comunali.”

Dal sito della Direzione Generale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Regione Toscana.

Autorizzazione paesaggistica

L’autorizzazione paesaggistica è regolamentata dagli articoli 146 e 147 del Codice che hanno introdotto notevoli innovazioni rispetto alla precedente disciplina della materia.

L’autorizzazione mira a verificare la conformità degli interventi di trasformazione di immobili e aree alle prescrizioni contenute nei piani paesaggistici e nei provvedimenti di dichiarazione di interesse pubblico nonché ad accertare la compatibilità ai valori paesaggistici ed alle finalità di tutela e miglioramento della qualità del paesaggio e la congruità con i criteri di gestione dei beni.

I proprietari, possessori o detentori dei beni sottoposti a tutela non possono distruggerli né introdurre modificazioni che rechino pregiudizio ai valori paesaggistici oggetto della protezione (art. 146, c. 1) ed  hanno l’obbligo di sottoporre all’ente locale  (delegato dalla regione) i progetti delle opere da eseguire affinché ne sia accertata la compatibilità paesaggistica e sia rilasciata l’autorizzazione.

La documentazione necessaria alla verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi proposti è stata individuata dal Clicca qui per scaricare D.P.C.M 12/12/2005 (.pdf). Di seguito è riportato anche un documento che illustra in dettaglio le finalità e i contenuti della Clicca qui per scaricare relazione paesaggistica. (.pdf)

L’Amministrazione competente, riceve la domanda di autorizzazione e il progetto delle opere, svolge le verifiche e gli accertamenti ritenuti necessari acquisendo il parere della locale commissione per il paesaggio. Tali commissioni, istituite in ambito comunale, sono composte da soggetti competenti ed aventi qualificata esperienza in materia ed esprimono un parere obbligatorio in merito al rilascio delle autorizzazioni. (art. 148)

L’Amministrazione competente, valutata in tal modo la compatibilità paesaggistica dell’intervento, entro quaranta giorni dalla data di ricezione della domanda trasmette alla competente Soprintendenza la proposta di rilascio o di diniego dell’ autorizzazione corredata dal progetto e relativa autorizzazione.(art 146, c. 7)

Il termine può essere sospeso qualora l’ Amministrazione verifichi che la documentazione presentata non corrisponde a quella prevista dal citato D.P.C.M. 12/12/2004 ovvero quando ritenga di dovere acquisire documentazione ulteriore.

Il Soprintendente comunica il parere entro il termine perentorio di sessanta giorni dalla data di ricezione della proposta decorso il quale l’Amministrazione procedente è tenuta comunque a concludere il procedimento. Tale parere è attualmente vincolante poiché la norma così dispone fino a che non sia intervenuto l’adeguamento al Piano Paesaggistico degli strumenti urbanistici comunali.

Entro il termine di venti giorni dalla ricezione del parere del Soprintendente, l’Amministrazione procedente rilascia l’autorizzazione oppure comunica agli interessati il preavviso di provvedimento negativo. (art. 146, c. 9)
Trascorso inutilmente tale termine, l’interessato può chiedere l’autorizzazione, in via sostitutiva, alla regione che deve rilasciarla nei successivi sessanta giorni. (art 146, c. 10)

L’autorizzazione diventa efficace trenta giorni dopo la sua emanazione.( art 146, c. 11)

L’art.  147 del Codice disciplina le procedure per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica per opere da eseguirsi da parte di amministrazioni statali.

L’art. 149 elenca gli interventi per i quali non è richiesto il rilascio di autorizzazione paesaggistica.

You may also like...

Comments

  1. […] che una Conferenza dei Servizi possa decidere se tenere o meno in considerazione qualcosa che è normato in modo preciso dagli articoli 146 e 147 del Codice? Siamo di nuovo al “Bosco Percepito e le Palle di Torricelli ?” […]

  2. […] legge lo afferma con molta chiarezza. L’Autorizzazione Paesaggistica serve per verificare la conformità degli interventi alle […]

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: