Davide Batte Golia!

palio_2017casole56Ieri si è svolto 143esimo Palio di Casole che, a quanto pare, è stato caratterizzato da una “mossa” lunghissima. Alla fine però vi è stata una partenza valida e dopo un lungo digiuno ha trionfato la Contrada di Monteguidi il cui Fantino, Jacopo Pacini che montava Quan King, aveva la classica giubba dai colori bianco e giallo.

La più piccola delle Contrade ha dunque clamorosamente umiliato quelle di Cavallano, Campagna, Il Merlo, Pievalle e soprattutto la strapotentissima Rivellino. A giudicare dall’enorme distanza che separa il Vincitore dagli altri cavalli, ho avuto per un attimo la sensazione che gli altri Fantini cavalcassero dei pony, ma in realtà è solo un effetto ottico.

Posso immaginare la gioia enorme degli Amici di Monteguidi, anche perché una scorpacciata dopo un lungo digiuno dà molta più soddisfazione che mangiare tanto quasi tutti i giorni.

La Farmacia di Casole è dotata di tutti i prodotti necessari ai Contradaioli delle altre Contrade per far sì che possano “digerire” una vittoria così clamorosa (vedere, per credere, la foto dell’arrivo).

Dato che i colori di Monteguidi sono il bianco e il giallo, del tutto simili a quelli della bandiera Vaticana, presumo che ci sia stato un intervento fattivo da parte di Papa Francesco, ma questo potrebbe essere una malignità. In ogni caso, aiuto sì o aiuto no, la Contrada più piccola ha vinto e tutte le altre possono rosicare per 12 mesi in attesa del 144esimo Palio del 2018.

Da ultimo vorrei solo segnalare che il drappo di quest’anno è BELLISSIMO! E certamente spiccherà fra tutti gli altri che Monteguidi ha vinto.

ROSICATE FRATELLI, ROSICATE …..  E FRA 12 MESI NE RIPARLIAMO …..

Un carissimo saluto

Dario Conte

P.S. Da quanto compare anche sul Corriere di Siena, pare che il Palio vada corso da cavalli e non da ronzini muniti di freno a mano ….

You may also like...

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: